Segnalazioni

Manuel Tolsá dalla prospettiva fotografica di Joaquin Bérchez

In questa serie di fotografie Joaquín Bérchez offre una lettura critica e visiva di alcuni episodi della produzione artistica di Manuel Tolsá (Énguera, Valencia, 1757 - Città del Messico 1816), scultore e architetto attivo nel Messico di fine Settecento e primo Ottocento.

Artista senza rivali nel fragile scenario della Nuova Spagna, Tolsá è l’indiscusso protagonista di una città vicereale che si guarda allo specchio cosmopolita dell’Europa dei Lumi e sceglie un linguaggio di raffinata classicità per i suoi nuovi edifici e viali monumentali. Davanti ai nostri occhi sfilano ambienti classici peculiari, con scintillanti frammenti di stucchi e modanature, ordini architettonici sorpresi nei densi silenzi delle murature, facciate e cupole ritratte sullo sfondo del Messico di oggi, logge e scale immerse in un’aura glaciale, quasi ipnotica, tutti aspetti che testimoniano l’eccezionale qualità delle opere dell’artista valenciano e, allo stesso tempo, la rara capacità del fotografo di svelarne i valori plastici per ricreare immagini del tutto nuove.

Joaquín Bérchez è anche storico dell’architettura, docente all’Università di Valencia (1992-2010) e alla Real Academia de Bellas Artes de San Carlos a Valencia.

Le sue fotografie sono state esposte in numerose città spagnole e in diverse sedi internazionali fra cui il Queen Sofia Spanish Institute di New York, il Palladio Museum di Vicenza, l’Università di Palermo, la Real Academia de España di Roma, il Colegio de Minería di Città del Messico, il Palazzo Ducale di Camerino e il Museu de Arte Popular di Lisbona. Dal 2003 le sue fotografie illustrano le copertine della nostra rivista “Annali di architettura”.

Fonte: Palladio Museum.

In sintesi

Dove

Palladio Museum, Contrà Porti, 11  Vicenza

Quando

dal 25 giugno al 16 ottobre 2022