Calendario

Tutto il calendario

Area riservata

Login Ottieni le credenziali

Segnalazioni

A causa dell'emergenza sanitaria in atto le proposte e le segnalazioni potrebbero essere state sospese da Decreti nazionali oppure ordinanze locali. Si consiglia di informarsi in merito a scadenze ed aperture presso gli organizzatori.

Mostre

MIlano - A fior di pelle. Una mostra di IIF e ALA ONLUS - Aperta fino al 01/10/2021

Savignano sul Rubicone (FC) - RESET. Sistema Festival Fotografia racconta la società contemporanea - Aperta fino al 26/09/2021

Padova - Mostra. Stati di tensione - Aperta fino al 19/10/2021

vedi tutte

Concorsi

Bergamo - Concorso Fotografico "Transumanza" - Scade il 11/10/2021

Figline Valdarno (FI) - Natural World 2021 International Circuit & 1st Team Trophy - Scade il 10/11/2021

Kumanovo (NMK) - Photo Salon Kumanovo 2021 - Scade il 04/10/2021

vedi tutte

Iniziative fotografiche e non

Gonzaga (MN) - Sette sguardi sull’invisibile. Ovvero: sette percorsi tra le paginedei libri di fotografia - Si svolge fino al 26/09/2021

Località varie - Settembre all’aperto con il FAI di Crema - Si svolge fino al 26/09/2021

vedi tutte

Segnalazioni

Sette sguardi sull’invisibile. Ovvero: sette percorsi tra le paginedei libri di fotografia

È capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di suscitare l’ilarità dei presenti andando a sbattere contro una porta di vetro. Se volessimo rappresentare quella parete trasparente – causa del bernoccolo che ora abbiamo sulla fronte – probabilmente ne fotograferemmo i riflessi, o i contorni. Ma sarebbe sufficiente?

La rappresentazione dell’invisibile è quasi un ossimoro, un’impresa necessariamente complessa, a cominciare dalla definizione di ciò che si intende fotografare.   

Ma è proprio quest’ambiguità che consente di andare oltre, superando gli schemi e la patina fotografica, elevando lo status della fotografia da semplice dispositivo di visualizzazione a soglia che consente l’accesso ad altre dimensioni della realtà. Il che equivale a istituire una continuità tra il tangibile e l’apparente, tra il possibile e l’immaginabile.

Solo tracciando i confini di qualcosa possiamo tentare di controllarla e, di conseguenza, ri-costruirla. La rappresentazione della malattia mentale, delle dinamiche di controllo sottostanti ai meccanismi di potere, di narrazioni così dolorose da esistere al di là del linguaggio… sono tutti sforzi d’immaginazione per la fondazione di un mondo più inclusivo, che faccia i conti con universi all’apparenza lontanissimi, intangibili, ma che spesso ci riguardano più di quelli materiali.

Imparare a leggere l’invisibile, poi, è la necessaria controparte.

Ne ‘Il capolavoro sconosciuto’ (titolo originale: Le Chef-d’œuvre inconnu) racconto breve scritto da Honoré de Balzac a metà dell’800 ma ambientato nel ‘600, si narra la storia di un vecchio borghese esperto di arte, Frenhofer, che dopo aver appreso tutti i segreti della pittura realizza un capolavoro che solo dopo diverse insistenze mostra a due amici, tra cui un giovane Nicolas Poussin. Sollevato il velo che nasconde il dipinto, gli amici scoprono con sgomento che l’intera superficie è ricoperta di materia cromatica e segni, e non è più possibile riconoscere nulla della figura di donna descritta dal vecchio. Frenhofer, accortosi che i suoi ospiti non possono comprendere la sua arte, frutto di continue ricerche e riflessioni, cade in una profonda desolazione.

Morirà la notte stessa, dopo aver bruciato tutti i suoi quadri.

Che il segreto sia nascosto nella sequenza? Che sia il susseguirsi delle immagini a offrire il giusto potenziale per la rappresentazione dell’impossibile?

Fonte: MiCamera.

A causa dell'emergenza sanitaria in atto le proposte e le segnalazioni potrebbero essere state sospese da Decreti nazionali oppure ordinanze locali. Si consiglia di informarsi in merito a scadenze ed aperture presso gli organizzatori.

In sintesi

Dove

Ex convento di Santa Maria, Via Fiera Millenaria, 64  Gonzaga (MN)

Quando

18, 19, 25 e 26 settembre 2021

Orario

18 settenvre: 10.00-23.00; 19 settembre: 10.00-20.00; 25 e 26 settembre: 10.00-13.00 e 16.00-19.00